Organizzare un viaggio il Giappone: il clima

ITINERARI | 0 commenti

Clima in Giappone e quale è il periodo migliore per visitarlo

Organizzare un viaggio in Giappone fai da te è diventato, negli ultimi anni, sempre più semplice grazie alle informazioni che si trovano online, ai social network e agli expat – come me ad esempio – che ci vivono e che condividono esperienze e informazioni pratiche con chi ne ha bisogno tramite dei post sul blog o attraverso i loro canali Instagram (qui trovate il mio se vi va di seguirmi).

Se state organizzando il vostro viaggio in Giappone vi suggerisco di calcolare almeno 7/10 giorni per poter riuscire a visitare le città e le attrazioni principali senza troppo stress. Tra fuso orario, jet lag, spostamenti da/per l’aeroporto e il viaggio stesso sarete costretti a sacrificare almeno in parte il giorno di arrivo e di partenza.

Tenete poi sempre presente il periodo dell’anno in cui deciderete di venire perché, al variare delle stagioni, cambierà la qualità del vostro viaggio. Il motivo è che a seconda delle stagioni troverete condizioni meteo più o meno avverse, oppure il caldo asfissiante vi potrebbe far orientare su una meta piuttosto che un’altre.

Come sono le stagioni in Giappone?

Prima di farvi una panoramica sulle stagioni giapponesi è d’obbligo dirvi che questi sono solo dei consigli. Mi rendo conto che, nell’organizzazione di un viaggio, la prima cosa che si considera è il tempo a disposizione e  il budget (ci sono infatti periodi dell’anno in cui aerei e hotel costano di più) quindi sicuramente sarete condizionati in primis da questi due fattori.

ESTATE

L’estate in Giappone è il periodo più gettonato per le vacanze (in quanto coincide con la maggior parte delle ferie lavorative italiane). Tuttavia, è sicuramente il periodo peggiore per venire in Giappone. Il motivo? Innanzitutto, giugno e luglio coincidono con la stagione delle piogge. In questi mesi è probabile che vi troverete a dover affrontare acquazzoni o tifoni che potrebbero limitare i vostri spostamenti. Non è raro trovarsi con linee di treni chiuse per maltempo. Tra fine luglio e inizio agosto invece il clima cambia repentinamente con giornate calde e umide. Vi dico solo che la maggior parte delle volte vi sarà difficile vedere il Monte Fuji (anche dai principali punti di osservazione) per la costante foschia.

Enkoji Temple kyoto

Il verde dell’estate giapponese

INVERNO

L’inverno, nonostante il freddo rigido, è un bel periodo per visitare il Giappone (soprattutto se non soffrite il dover girare con temperature molto basse e spesso pari allo zero). Con molta probabilità troverete giornate serene, cielo terso e, in alcune località, potreste anche imbattervi in panorami imbiancati. L’isola di Hokkaido è davvero spettacolare con la neve offrendo panorami mozzafiato.

In

Inverno in Giappone

Inverno in Giappone (Kanazawa)

PRIMAVERA E AUTUNNO

Sicuramente le migliori stagioni per visitare il Giappone grazie al clima mite e alle giornate ancora lunghe. Le foglie degli alberi regalano inoltre panorami mozzafiato con la loro fioritura in primavera (ideale per fare dei bellissimi HANAMI) oppure il loro foliage che va dai toni del giallo a quelli del rosso vivo in autunno. A questi link trovate due ipotetici itinerari per degi Hanami da sogno: Hanami a Kyoto e Hanami fuori Kyoto.

Primavera in Giappone

Primavera in Giappone

 

Autunno in Giappone

Autunno in Giappone

Ti piacerebbe fare un VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL GIAPPONE oppure iniziare a STUDIARE IL GIAPPONESE? Ti aiutiamo noi! Scopri i nostri corsi di Giapponese o il nostro supporto al viaggio

Ricorda di partire assicurata/o!
Usa questo link per avere uno sconto del 10% per la tua assicurazione di viaggio.
Questo link è un link affiliato, significa che quando effettuerai l’acquisto tu riceverai un sconto e io un piccola commissione che mi aiuterà a coprire le spese di questo sito per continuare a condividere tante informazioni con tutti voi! 
Ti è stato utile questo post?
Guenda e Takaya

Guenda e Takaya

Ciao, sono Guenda e qui con me c’è anche Takaya
Credo che conoscere una persona sia un aspetto chiave per decidere se affidarsi a lei come insegnante, consulente o collaboratrice.

Speriamo che raccontarti il nostro percorso possa farti capire perché siamo qui adesso e quali sono i valori, le motivazioni e, non meno importante, il nostro percorso formativo.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *